Primo telefono con Windows Phone 7 Mango annunciato da Fujitsu-Toshiba

Il primo dispositivo Windows Phone equipaggiato con il sistema Mango è stato annunciato da Fujitsu-Toshiba. Si tratta del modello IS12T. Lo smartphone integra un display LCD da 3,7 pollici, processore da 1,5 GHz e ben 32GB di memoria. Ciò che lo rende essenzialmente diverso dai precedenti Windows Phone 7 è soprattutto la possibilità di resistere all’acqua e alla alla polvere. Il presidente di Microsoft Japan ha affermato che, attualmente, il telefono è il primo dispositivo Mango al mondo. Windows Phone 7 OS “Mango” dovrebbe essere disponibile per tutti a partire dal mese di settembre. Mango aggiunge oltre 500 nuove funzionalità alla piattaforma mobile, tra cui IE9 con il supporto HTML5, mulititasking, Twitter eintegrazione con Facebook. Fonte

 

 


Alibaba pronta a lanciare un nuovo sistema operativo mobile

Alibaba, società cinese leader nel settore dell’e-commerce, ha recentemente annunciato l’intenzione di presentare un sistema operativo mobile, unendosi così a Google ed Apple nella conquista del mercato relativo ai dispositivi mobile. Secondo l’AFP, l’azienda, in occasione della presentazione del nuovo sistema operativo, presenterà anche il suo primo smartphone; l’evento si terrà la prossima settimana a Pechino. Il nuovo smartphone dovrebbe essere commercializzato a $309 e includerà una serie di “applicazioni cloud.”. Secondo la società Analysys, la vendita di smartphone in Cina è cresciuta di 19,91 milioni di unità nel primo trimestre del 2011, con un aumento del 4,8% rispetto al trimestre precedente. Tuttavia, gli esperti di mercato hanno espresso scetticismo circa le previsioni di un nuovo concorrente, in un mercato già ampiamente controllato dal sistema operativo Android di Google, Apple IOS e la piattaforma Symbian di Nokia: “Sarebbe una sfida con i sistemi operativi minori, con l’obiettivo di espandersi in un mercato abbastanza stabile in questo momento”, ha dichiarato Li Muzhi, un analista del settore. Fonte


Angry Birds finalmente disponibile anche per Windows Phone 7

Angry Birds ha finalmente fatto il suo debutto sui telefoni Windows Phone 7. Rovio Mobile e Microsoft Studios hanno così collaborato per pubblicare il famoso e fortunato gioco per sistemi mobile anche sul Marketplace, gioco che si interfaccia, volendo, con Xbox Live. Angry Birds per Windows Phone 7 ripercuote le medesime funzionalità delle versioni per sistemi iOS e Android, rispetto a quest’ultimo offre, però, qualche livello di gioco in meno, si passa dai 255 di Android ai 165 livelli per Windows. Altra nota riguarda il prezzo, un po’ più alto rispetto al medesimo gioco su altre piattaforme: sul marketplace viene venduto a $2,99. Link del gioco sul marketplace

Accesso Wi-Fi da dispositivi mobili sempre più utilizzato rispetto ai PC desktop

Uno studio condotto dalla società Meraki, ha esaminato la quantità di dati consumati dai vari tipi di dispositivi mobile tramite Wi-Fi. Si tratta di un’analisi comparativa di dispositivi commercializzati tra il 2010 e il 2011. I risultati dello studio mostrano che le piattaforme mobile hanno guadagnato in modo significativo rispetto alle piattaforme desktop. La media mensile di dati Wi-Fi consumati da dispositivi Android, iPhone, iPod è di circa 40MB, mentre l’utente iPad medio consuma 200 MB di dati ogni mese. Secondo lo studio, i dispositivi iOS e Android attualmente rappresentano il 58% di tutti i dispositivi Wi-Fi commercializzati. Nel 2010, la percentuale degli stessi dispositivi raggiungeva quota 33%, mostrando una crescita significativa. Le piattaforme desktop (Windows e Mac) sono diminuite nel periodo di studio scivolando dal 63% all’attuale 36%. Un dato significativo che avvalora lo studio di Gartner: la vendita di computer desktop sta rallentando e le vendite dei dispositivi tablet sta aumentando sensibilmente. Fonte e approfondimento

E se Microsoft comprasse Nokia?

Se i rumors sono veritieri, la partnership di Microsoft con Nokia, accordo che permetterà a Redmond di installare il suo sistema operativo mobile Windows Phone 7 sulla quasi totalità dei dispositivi prodotti in Finlandia, sarebbe solo l’inizio di una strategia che vedrebbe Microsoft, a breve termine, pronta a fagocitare l’intero comparto mobile di Nokia. I rumors provengono dal blogger russo, Eldar Murtazin, noto per aver un canale privilegiato in Nokia; secondo il blogger l’accordo potrebbe essere chiuso entro fine anno. C’è da dire che Microsoft ha negato la trattativa, ma è ormai una pratica comune. Se l’importo andrà in porto Microsoft dovrebbe far fronte a tutte le sue capacità economiche, si tratterebbe infatti di un esborso miliardario. Fonte

Nokia pubblica il codice sorgente di Symbian

Nokia, ha deciso di rilasciare pubblicamente i codici sorgenti del sistema operativo mobile Symbian. Con questa mossa, nonostante la chiusura della Symbian Foundation, developer di tutto il mondo potranno comunque continuare a sviluppare il sistema operativo. Symbian fu originariamente creato dalla società britannica Symbian Ltd e acquisito da Nokia nel 2008 per circa 264 milioni di euro. Al momento dell’acquisizione, i maggiori azionisti erano Nokia, Ericsson, Sony Ericsson, Matsushita e Samsung. Nel secondo trimestre del 2010 Symbian è stato il sistema operativo che ha equipaggiato il 43,5% di tutti i telefoni cellulari venduti a livello mondiale. Per chi volesse scaricare i sorgenti la procedura, sarà necessario registrarsi su symbian.nokia.com, quindi accedere alla sezione per il download del codice, tool di sviluppo e documentazione tecnica. Fonte

Google a lavoro per un’app mobile in grado di riconoscere i volti

Google sta lavorando a un’app per smartphone capace di riconoscere i volti inquadrati con la fotocamera del dispositivo. Al fine di poter essere identificati tramite il software, la persone dovranno checkare una casella accettando il documento di privacy che consentirà a Google di accedere alle informazioni del profilo e fornire le informazioni a chi ne farà richiesta. Questo almeno quanto dichiarato da Hartmut Neven, a capo del progetto. Una volta scattata la foto, si potrà quindi accedere a una serie di informazioni anagrafiche come nome, numero di telefono e indirizzo e-mail. Al momento nessuna informazione sulla possibile data di rilascio dell’applicazione. La funzione di riconoscimento facciale, potrebbe essere rilasciata come aggiornamento di uno strumento di Google già esistente, per esempio integrandola all’interno del motore di ricerca delle immagini. Fonte

Samsung Apps. Quota 100 milioni di download dall’Application Store

Samsung ha annunciato che Samsung Apps, lo store dedicato al download di applicazioni per dispositivi mobile e TV, ha superato la soglia dei 100 milioni di download. Un risultato avvenuto in pochi mesi, esattamente da giugno 2010 ad oggi. Tra le applicazioni più apprezzate: Magic Torch, Need for Speed Shift e Asphalt 5, London Traffic e Ndrive France. Samsung Apps è presente in 120 paesi di tutto il mondo e la classifica delle nazioni più appassionate vede sul podio Francia, Germania Spagna e Italia, che insieme rappresentano circa il 40% del numero complessivo di download a livello globale; per quanto riguarda l’Italia, si registrano ben 3,2 milioni di download fino ad oggi.

Windows Phone 7. Finalmente disponibile il tanto atteso aggiornamento

Dopo una serie di contrattempi e ritardi, Microsoft ha finalmente reso disponibile il primo aggiornamento per il suo sistema operativo mobile Windows Phone 7. Tante le novità, la più attesa, forse, la possibilità di gestire le operazioni di Copia&Incolla. L’aggiornamento contiene diverse nuove funzionalità, tra queste: supporto per il copia e incolla, avvio più immediato delle applicazioni installate, migliorata ricerca nel MarketPlace, ottimizzazione per quanto riguarda la gestione delle reti Wi-Fi, sensibile miglioramento all’applicativo Outlook. Altre novità riguardano la gestione degli MMS, l’integrazione e sincronizzazione con Facebook, una gestione migliorata nel passaggio tra modalità fotocamera e videocamera, la gestione degli auricolari Bluetooth per effettuare telefonate anche quando lo smartphone è in riproduzione di contenuti multimediali. A questo indirizzo potete prendere visione di tutte le novità introdotte nell’aggiornamento. L’aggiornamento sarà reso disponibile progressivamente, una notifica segnalerà all’utente la possibilità di aggiornare il telefono collegandolo al PC e avviando l’update mediante Zune.

 

Rumor: iOS 5.0 potrebbe essere presentato il prossimo aprile

iOS 4.3 è stato praticamente già rilasciato e subito iniziano a girare per la rete voci sulla release 5.0. Sono già diversi i siti a indicare aprile come possibile mese per il lancio ufficiale di iOS 5.0 (così come ormai da anni la casa di Cupertino ci ha abituato, presentando diverse novità proprio nel mese che dà inizio alla primavera). Diversi rumor e un post del blog tedesco Macerkopf.de, che cita una fonte attendibile, affermano che la nuova release del sistema operativo mobile di casa Apple sarà annunciata in un evento mediatico all’inizio del mese prossimo e offrirà gratuitamente il supporto a Mobile Me. Altre novità dovrebbero essere un completamente rinnovato sistema di notifiche e multitasking ancora più performante. Apple ha investito molto sul sistema di notifiche, tanto che lo scorso anno ha annoverato nel suo gruppo Rich Dellinger, uomo chiave nello sviluppo del sistema di notifiche di webOS, sistema ritenuto da molti come il migliore attualmente disponibile in campo mobile. Fonte

TeamViewer disponibile anche per sistemi Android

TeamViewer, ha annunciato la disponibilità del suo prodotto per sistemi equipaggiati con Android. Gratis per uso non commerciale, quest’applicazione permette l’accesso remoto a computer Windows, Mac e Linux. Il software, già disponibile per altri sistemi mobile come iPhone e iPad, consente di accedere a un PC remoto (la sicurezza è garantita dal sistema di cifratura AES a 256 bit) sul quale è installato il medesimo applicativo. Tramite l’inserimento di un opportuno ID correlato da password, l’utente mobile potrà così comandare a distanza dal proprio smartphone qualunque personal computer. Una volta collegati, gli utenti saranno in grado di vedere l’intero display del PC remoto e utilizzare il mouse per averne un controllo totale. L’App è stata resa disponibile per sistemi Android 1.6 e successivi ed è disponibile al download visitando la pagina web http://www.teamviewer.com/mobile.

Rumor. Nokia annulla progetto di smartphone con MeeGo

Fonti vicine al management di casa Nokia hanno confermato che la società non commercializzerà nessuno smartphone equipaggiato con sistema MeeGo. Stephen Elop, CEO dell’azienda olandese, ha dichiarato che la società sta per cambiare radicalmente i suoi obiettivi, probabilmente, così come ormai si vocifera da tempo, potrebbe essere imminente un accordo con Microsoft per l’adozione di Windows Phone 7 sugli smartphone di nuova produzione. La piattaforma MeeGo è stata annunciata nel febbraio dello scorso anno da una joint venture tra Nokia e Intel. L’obiettivo del progetto era quello di unire Intel Moblin e Nokia Maemo in un’unica piattaforma. Nonostante la possibile mossa di Nokia, il progetto MeeGo, in ogni caso, sembra non essere destinato a morire, sono infatti diversi i sostenitori della piattaforma. Fonte

Microsoft: venduti 2 milioni di dispositivi Windows Phone 7

Circa un mese fa Microsoft ha annunciato che 1,5 milioni i dispositivi Windows Phone 7 erano stati venduti. Oggi, Greg Sullivan, Microsoft Senior Product Manager Greg Sullivan, ha dichiarato che a fine dicembre sono stati spediti agli operatori di telefonia mobile oltre 2 milioni di dispositvi. In un’intervista Sullivan afferma che “quando la gente usa questo smartphone, rimane piacevolmente compiaciuta”. Secondo Sullivan, le vendite sono solo una misura del successo della piattaforma, e che la soddisfazione del cliente insieme con l’appeal ottenuto dagli sviluppatori sono altri importantissimi fattori da prendere in considerazione. Microsoft sarebbe soddisfattissima del risultato finora ottenuto. Il Microsoft Marketplace (l’equivalente dell’App Store ci casa Apple) conta ad oggi oltre 6.500 applicazioni e 24.000 sviluppatori registrati. Fonte

Gli SMS migliorano le abilità ortografiche nei bambini

L’uso degli SMS può migliorare l’alfabetizzazione tra gli alunni, dando loro uno strumento in più per apprendere nuove parole, anche al di fuori dell’ambiente scolastico, nonostante i timori che l’uso di abbreviazioni (prox invece di prossimo, ad esempio), di cui sovente si fa uso per scrivere una frase, può compromettere le capacità di lettura e scrittura dei bambini. Studiosi dell’Università di Coventry in merito si sono espressi dicendo che non esiste alcuna prova che l’uso dei telefonini per scrivere messaggi possa in qualche modo compromettere l’alfabetizzazione, anzi addirittura potrebbe anche avere un impatto positivo sull’ortografia. Per giungere a tali conclusioni, i ricercatori hanno reclutato 114 bambini delle scuole primarie del Midlands, con età compresa tra nove e dieci anni.  A metà degli studenti è stato fornito un cellulare e si è invitato gli stessi durante il fine settimana a inviare degli SMS, questo per un periodo di dieci settimane. Il Prof Clare Wood, docente nel dipartimento di psicologia dell’università, ha detto: “Stiamo iniziando ad avere prove lampanti che l’uso degli SMS da parte dei bambini ha un impatto positivo sulla loro capacità ortografiche’. I risultati della ricerca saranno pubblicati il prossimo mese sul magazine scientifico Journal of Computer Assisted Learning. Fonte

Android 2.4 “Ice Cream” sarà annunciato al prossimo Google I/O

Lo scorso ottobre, il fondatore di ARM, Tudor Brown ha accennato in un’intervista a Forbes che la prossima versione di Android sarà chiamata “Ice Cream”. Oggi, secondo quanto riportato dal blog Pocket-Lint, che riprende alcune autorevoli voci, il nome dovrebbe essere confermato; sempre secondo quanto riportato dal blog, la prossima release dovrebbe essere svelata in occasione del prossima Google I/O, la conferenza annuale degli sviluppatori di Google che si tiene ogni primavera. Una volta annunciato, il sistema operativo mobile sarà disponibile a partire dal mese di giugno o luglio. Fonte

Pagina successiva »