Apple rilascia iOS 5.0.1 che ottimizza la batteria dell’iPhone

Fin dalle prime installazioni, molti utenti lamentavano il fatto che iOS5 consumasse eccessivamente la batteria dei dispositivi Apple. La casa di Cupertino aveva ammesso la falla e oggi, finalmente, ha rilasciato un update, iOS 5.0.1, che risolve il problema. La nuova release aggiunge anche le gesture multitasking ad iPad, risolve alcuni bug nei documenti che ‘girano’ su iCloud e aggiunge funzionalità di riconoscimento vocale per gli utenti australiani. Per effettuare l’aggiornamento, i possessori di iOS5 possono farlo direttamente dal loro dispositivo, andando nel menu Impostazioni->Generale, quindi selezionando la voce Aggiornamento software.


Rilasciato il download di iTunes 10.5

Apple ha rilasciato iTunes 10,5 sia per utenti Windows che Mac. La nuova versione di iTunes contiene una serie di nuove funzionalità, in primis quelle orientate al cloud, che memorizza tutta la musica, le serie TV e le App scaricate in un unico repository online, accessibile da qualunque dispositivo Apple. Un’altra importante novità riguarda la sincronizzazione Wi-Fi, che consente di sincronizzare il proprio dispositivo iOS con iTunes ogni volta che sono entrambi collegati alla stessa rete Wi-Fi. iTunes si interfaccerà con iOS 5, il cui rilascio è atteso nella giornata odierna. È possibile scaricare iTunes 10.5 tramite il sito ufficiale di iTunes, o tramite Aggiornamento Software di Apple.


iCloud.com entra nel vivo, Apple pubblica il sito e rivela i prezzi per lo storage aggiuntivo

Apple ha reso ufficialmente disponibile il dominio iCloud.com, dominio che consentirà di accedere a tutti i servizi Cloud di Cupertino. Insieme al lancio del sito, Apple ha anche rivelato la sua strategia di pricing per la memorizzazione aggiuntiva sul servizio di storage (che di base offre 5GB di spazio gratuito): bisognerà sborsare ogni anno 16 euro per avere 10GB di spazio supplementare, 32 euro per 20GB e 80 euro per 50GB. Diversi sono i rumor sulla possibile data di attivazione del servizio, molti ritengono che sarà lanciato a fianco di iPhone 5, che arriverà nel prossimo autunno. Non è ancora chiaro se il nuovo dispositivo sarà lanciato a settembre o novembre. Fonte

 

iCloud di Apple non sarà supportano in Windows XP

Apple avrebbe deciso di abbandonare il supporto a Windows XP; la prova sarebbe nel comunicato rilasciato in occasione della presentazione del suo nuovo servizio iCloud. Nel comunicato stampa rilasciato dall’azienda si legge che iCloud per funzionare richiede come dotazione software per un PC: Windows Vista o Windows 7 e Outlook 2010 o 2007 per accedere a contatti e calendari, non viene fatta quindi alcuna menzione del sistema XP. Attualmente MobileMe e iTunes 10.3 sono supportati grazie all’installazione del Service Pack 2. Fonte

Rumors. Apple fa suo dominio iCloud.com per 4,5 milioni di dollari?

Se ne parla da diverso tempo, ma è evidente che siamo agli sgoccioli, Apple in questi giorni presenterà il suo nuovo servizio di cloud computing e la prima applicazione a beneficiarne sarà iTunes. iCloud potrebbe essere il nome del nuovo sistema di cloud storage adottato da Cupertino, lo si evince dal presunto recente acquisto del dominio iCloud.com, dominio a quanto pare pagato 4,5 milioni di dollari. ICloud.com è di proprietà di Xcerion (specializzata in servizi cloud oriented), una società con sede in Svezia. La notizia della cessione del nome a dominio è stata riportata da una fonte anonima vicino alla società svedese. Fonte