Bing Maps ora include 42 mappe di aeroporti americani

Il servizio Bing Maps di Microsoft, non è così popolare come Google Maps e così gli ingegneri lavorano alacremente per dotarlo di servizi innovativi non presenti nella piattaforma della concorrenza, o cercando di riproporre un medesimo servizio ma con maggiori funzionalità. Una delle ultime funzionalità aggiunte riguarda il supporto per 42 terminal aeroportuali degli Stati Uniti. Tra gli altri: Hartsfield Jackson Atlanta International Airport, tutti e tre i principali aeroporti di New York (Newark, John F. Kennedy e LaGuardia) e Los Angeles International Airport. Stranamente non sono mappati nessuno degli aeroporti di Chicago, che sono alcuni dei più attivi negli USA; secondo Microsoft, da qui a sei mesi, saranno aggiunti diversi nuovi aeroporti. La nuova funzione permette di controllare un certo numero di servizi e luoghi nel dettaglio: parcheggi, biglietteria, area bagagli, scali delle diverse compagnie aerea, negozi, ristoranti etc. Le mappe terminal dell’aeroporto di Bing Maps sono molto più dettagliate di quelle presenti in Google Maps, che mostra solo il layout di base del terminal con informazioni poco dettagliate. Fonte


Bing perde quasi 1 miliardo di dollari a trimestre

Microsoft ha cercato in tutti i modi di competere nel mercato del motori di ricerca, ma pare che i suoi innumerevoli sforzi non diano i risultati sperati. Google risulta essere il Rè incontrastato e Bing perde colpi mese dopo mese. Questo lo scenario descritto dalla CNN. Il motore di Redmond perderebbe quasi un miliardo di dollari a trimestre. Dal 2009, data di lancio di Bing, Microsoft ha perso 5,5 miliardi dollari per il mantenimento del servizio. Le ultime dichiarazioni di Microsoft, comunque, pare essere contrastanti, con un quota di mercato del 14,7% e con un guadagno su Google. CNN, sottolinea, comunque, che il guadagno di Microsoft non è relativo a Google, bensì a Yahoo, AOL e ASK.COM che hanno perso terreno; rispetto a Google, Microsoft avrebbe solo guadagnato un misero 0,2%. Microsoft sta cercando di prendere quote di mercato con possibile alleanze con Facebook. Fonte


Microsoft dota Bing di un migliore strumento per la ricerca delle immagini

Nella giornata di ieri Microsoft ha annunciato un importante aggiornamento per la ricerca di immagini di Bing (al momento disponibile nella solo versione inglese del sito), che ora permette anche di ricercare secondo il trend e con la possibilità di visualizzare anche le immagini correlate. Ora, quando si esegue una ricerca usando le immagini di Bing, sarà possibile ottenere una nuova intestazione con le informazioni della query sottoposta, nonché visualizzare i termini di ricerca. I nuovi collegamenti posti sopra le immagini sono in realtà alcune delle ricerche più popolari effettuate utilizzando il motore di ricerca Microsoft. Bing ha inoltre migliorato la disposizione delle immagini risultanti dalla ricerca. Fonte

Microsoft annuncia il nuovo hub di gioco Microsoft Game Hub

Microsoft ha annunciato un nuovo hub di gioco che collega i tre grandi portali di social gaming. L’hub, il Microsoft Game Hub, combina MSN Games, Games Bing e Windows Live Messenger; permette a qualunque utilizzatore dei vecchi sistemi di continuare a giocare su vecchi e nuovi titoli disponibili, nonché interagire con gli altri giocatori online. Michael Wolf, senior marketing manager per Xbox Product Marketing, ha dichiarato: “Con Microsoft Game Hub abbiamo reso più semplice condividere l’esperienza di gioco su più piattaforme, in modo tale che milioni di giocatori possano condividere le loro esperienze di gioco rendendo il casual gaming più sociale”, “non importa dove si gioca – su Messenger, su Bing, sul tuo dispositivo mobile o sul PC. Su ogni dispositivo di gioco connesso a Internet si potrà godere della possibilità di interagire con milioni di altri giocatori, un qualcosa che nessuno ha mai fatto prima”.Fonte e approfondimenti

3 giugno, è l’ora del nuovo super motore di ricerca targato Microsoft

Google, è risaputo, è l’incubo di Microsoft. La società di Redmond è da anni alla ricerca di una soluzione che le consenta di sfidare il colosso dei motori di ricerca. E ora, a quanto pare, è pronta a lanciare una grande sfida con un nuovo progetto che sostituirà in toto Live Search. Si tratta di Bing, un nuovo search engine semantico considerato dagli addetti ai lavori come il rivoluzionario sistema di ricerca delle informazioni sul web. Bing dovrebbe essere in grado di interpretare l’argomento di ricerca e proporre dei risultati quanto più attinenti possibili. Una sezione del motore sarà interamente dedicata alla shopping, frutto di una partnership, in Europa, con Ciao, noto portale per la comparazione dei prezzi. Link alla pagina ufficiale di Bing