Archivio dicembre, 2010

Pantaloni robotici aiutano i paralizzati a camminare nuovamente

Amit Goffer, un imprenditore israeliano, rimasto paralizzato in seguito a un incidente d’auto, ha inventato i pantaloni robotici con l’intenzione di sostituire la sedia a rotelle; un valido strumento che potrebbe migliorare la qualità della vita per se stesso e per tutti i paralizzati. Goffer, paralizzato dal collo in giù, ha chiamato il dispositivo ReWalk; si comporta come un paio di pantaloni robotici, pesa 7Kg chili ed è dotato di gambe artificiali dotate di giunti a motori e sensori di movimento. Le bretelle vengono indossate sopra il normale abbigliamento e reagisco ai cambiamenti di equilibrio e di movimento superiore del corpo. Un computer nascosto in uno zaino da spalla permette di impartire i comandi necessari. Il medesimo zaino integra una batteria ricaricabile necessaria al funzionamento dell’intero sistema motorio. Secondo Goffer, il dispositivo eliminerebbe molte complicazioni di salute che possono verificarsi in chi non può camminare, come: problemi digestivi, cardiovascolari, urinari e circolatori, nonché le piaghe da decubito. Al momento il dispositivo prevede l’impiego delle mani, ma la società di Goffer, la Argo Medical Technologies, sta lavorando per modificare il ReWalk in modo che possa essere utilizzato anche da tetraplegici. Il ReWalk è stato oggetto di studi clinici sia in Israele che negli Stati Uniti, sarà messo in vendita dal prossimo gennaio. Sarà altresì messo a disposizione in alcuni centri di riabilitazione in tutto il mondo. Fonte


Google annuncia una nuova versione di Google Maps che utilizza i vettori tridimensionali

Google ha mostrato le novità della nuova release di Google Maps. Tra le novità più interessanti la possibilità di operare in modalità offline, rinunciando alla “piastrellatura delle immagini” (quell’effetto che ricompone l’immagine da visualizzare caricando dal web le varie componenti come in un puzzle), utilizzando, invece, rappresentazioni tridimensionale di edifici e altre location. Secondo il New York Times gli edifici 3D inizialmente saranno disponibili in 50 città. I vantaggi chiave di questo approccio includono una maggiore velocità di download delle informazioni e la possibilità di caricare in cache i dati più significati della città che si sta visualizzando, permettendo quindi all’utente di continuare la navigazione anche senza momentanea copertura di rete internet. L’ultimo aggiornamento a Google Maps dovrebbe essere rilasciato entro la prossima settimana e sarà supportato dai seguenti dispositivi mobile equipaggiati con Android: Galaxy S, Droid, Droid X, Droid 2, Droid Incredible, EVO 4G, Nexus S, G2. Fonte


Apple brevetta un sistema economico di proiezione 3D

L’ufficio brevetti degli Stati Uniti ha rilasciato ad Apple un brevetto per un sistema di proiezione 3D che non richiede l’utilizzo di ingombranti occhiali tridimensionale. Il sistema permetterà allo spettatore maggiore libertà di movimento. Il nome che Apple ha dato a questo semplice sistema è “Three Dimensional Display System”. Il sistema funziona proiettando ogni pixel su una superficie curva che riflette l’immagine separata, una per l’occhio destro, l’altra per il sinistro, riproducendo di fatto l’effetto stereoscopico. Rilevando le posizioni di entrambi gli occhi di ogni spettatore, più spettatori possono osservare l’effetto 3D da una varietà di angolazioni. Fonte

La carie dentaria potrebbe presto essere solo un ricordo…

Bauke Dijkstra e Lubbert Dijkhuizen due ricercatori dell’Università di Groningen, hanno decifrato la struttura e il meccanismo funzionale dell’enzima glucansucrase, responsabile della formazione delle placca dentale. Nella fattispecie si è appurato che il batterio Streptococcus mutans, causa principale della carie dentaria, utilizza anche questo enzima. Tale scoperta permetterà di identificare facilmente delle sostanze in grado di inibire l’enzima; basterà quindi aggiungere tale sostanza a dentifrici, cibi, collutori e via dicendo per dire addio alla carie. Dijkhuizen non si aspetta che gli spazzolini da denti saranno un vecchio ricordo, ha infatti sottolineato: “In ogni caso lo spazzolino sarà sempre necessario per pulire i denti”. Fonte

Clonate altre quattro pecore prelevando tessuto dalla pecora Dolly

Sette anni dopo la morte della pecora Dolly, il primo essere clonato utilizzando una cellula somatica adulta, quattro nuove pecore sono state clonate utilizzando campioni di tessuto congelato di Dolly. Il tutto è stato messo a punto dalla professoressa Keith Campbell, uno dei biologi che aveva partecipato alla clonazione di Dolly, presso l’Università di Nottingham. Nel 1996, la pecora Dolly, chiamata così in onore del cantante country Dolly Parton, era stata clonata presso il Roslin Institute vicino a Edimburgo in Scozia. Era il primo mammifero ad essere clonato utilizzando una cellula adulta da una ghiandola mammaria, ed è stato elogiato come un fenomeno scientifico a livello mondiale. Purtroppo, nel tempo, Dolly si è ammalata di artrite e polmonite e così, alla giovane età di sei anni, Dolly è deceduta. Campbell ha così deciso di clonare Dolly per verificare se in questi anni il progresso nella ricerca sarà utili per creare cloni in grado di non ammalarsi così come è stato per Dolly. “Non hanno problemi di salute e non mostrano nessuno dei segni di sviluppare l’artrite che aveva Dolly” ha dichiarato Campbell. Fonte

Adobe annuncia la beta del Flash Player 10.2

Adobe ha annunciato una nuova versione beta del suo Flash Player. La nuova versione, la 10.2 è disponibile su Adobe Labs per sistemi Windows, Linux e Mac. La nuova beta include la API Stage Video, una nuova funzione che migliora le prestazioni della riproduzione di video su piattaforme diverse, riducendo il carico di lavoro della CPU per l’elaborazione dei dati. La beta offre anche il supporto per l’accelerazione hardware in IE9. Altre nuove caratteristiche includono una maggiore qualità nel rendering del testo e supporto per la riproduzione a schermo intero su più monitor. Su Internet Explorer 9, Adobe sostiene che alcuni test hanno dimostrato fino al 35% di miglioramento nelle prestazioni di rendering. Il rilascio finale di Flash Player 10.2 è previsto per il prossimo anno. Link alla pagina ufficiale su Adobe Labs

iPhone 4 Diamond Queen Edition

Stuart Hughes è un gioielliere inglese che negli ultimi anni è diventato famoso per la realizzazione di edizioni speciali di smartphone. Egli sostituisce l’esterno dei telefoni cellulari con materiali estremamente preziosi e costosi, ad esempio diamanti. Questa volta, a diventare un gioiello, è stato il nuovo iPhone 4 da 32GB, denominato iPhone 4 Diamond Edition Queen. La cornice dello smartphone racchiude 8.5cts di diamanti. Del prodotto sono stati realizzati solo 50 esemplari, ognuno di questi viene venduto a circa 22.600 euro. Lo stesso Stuart tempo fa aveva proposto un iPad con scocca in ora massiccio al prezzo di circa 155.000 euro.

Dipartimento della Difesa usa 1760 console PS3 per creare un super computer

Condor è un super cluster realizzato presso il Dipartimento americano della Difesa. La sua particolarità è quello di essere stato realizzato adoperando esclusivamente console Sony PS3, nella fattispecie 1760 PS3. E’ di fatto il computer più potente e veloce dell’intero Dipartimento della Difesa; viene utilizzato per la gestione delle immagini radar e il riconoscimento intelligente di pattern, il che permetterà agli scienziati di monitorare un’area di 25 chilometri in tempo reale. Il progetto,costato circa 2 milioni dollari, grazie all’impiego delle console, ha avuto un costo venti volte inferiore rispetto a progetti simili che vedono l’impiego di apparecchiature informatiche tradizionali. Fonte

Conferenza stampa NASA potrebbe annunciare scoperta di vita extra-terrestre

Il 2 dicembre la NASA ha indetto una conferenza nella quale illustrerà le novità inerenti la ricerca di vita extra-terrestre. La conferenza avrà luogo presso l’auditorium della sede della NASA a Washington e sarà trasmessa in diretta streaming sul sito web dell’agenzia spaziale (ore 20.00 italiane). In molti sostengono che la NASA annuncerà ufficialmente la scoperta di vita extra-terrestre al di fuori del nostro sistema solare oppure su una delle lune di Saturno. Questo il link alla webtv NASA per seguire in diretta la conferenza stampa. Fonte

« Pagina precedente