1 bambino americano su 5 privo di sufficiente vitamina D

Una recente indagine svolta dal dr. Jonathan Mansbach, ricercatore presso la Harvard Medical School and Children’s Hospital di Boston, mette in evidenza come un bambino americano su cinque, non assume le normali dosi di vitamina D,andando incontro a seri problemi di salute in primis quelli legati alle ossa. Ultime ricerche hanno evidenziato come la vitamina D, potrebbe essere un valido alleato per prevenire alcune malattie, tra cui infezioni, diabete e persino alcune tipologie di tumori. La dose quotidiana di Vitamina D, consumando solo latte, corrisponde a quattro tazze. La medesima vitamina è presenti in diversi altri alimenti, solo per citarne alcuni: olio di fegato di merluzzo, salmone, aringa, fegato, sgombro, uova e funghi. Fonte e approfondimenti

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: