In presenza di smog le piante assorbono più anidride carbonica

Sul magazine Nature è apparso un articolo in cui un gruppo di ricercatori del Centre for Ecology & Hydrology, the Met Office Hadley Centre, di Zurigo e dell’Università di Exeter, afferma che le piante, in presenza di un cielo nebbioso e inquinato, sono maggiormente portate ad assorbire CO2. Addirittura, sembra che in un arco temporale compreso tra il 1960 e il 1999, gli effetti dell’inquinamento hanno potenziato di un quarto il potere di assorbimento delle piante del nostro pianeta, tradotto in numeri, il 23,7% di capacità maggiore. La presenza nell’aria di particelle inquinanti seziona maggiormente la luce del sole, permettendole di raggiungere un maggior numero di foglie di un albero e quindi incentivare il processo di fotosintesi clorofilliana.

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: