Lo specchio che non capovolge gli oggetti

Il quarantaduenne matematico Andrew Hicks della Drexel University, ha messo a punto particolari modelli matematici che consentiranno di creare nuove tipologie di specchi con proprietà che hanno dell’incredibile. Il calcolo matematico riesce a capire come varia la superficie riflettente di decine di migliaia di punti dello specchio, permettendo di intervenire selettivamente e realizzare, ad esempio, specchi in grado di riflettere una scritta senza capovolgerla o, ancora, in grado di catturare un panorama a 360 gradi senza distorcere la visione degli oggetti. Il primo prototipo realizzato è uno specchio retrovisore per automobile che consente finanche di eliminare la cosiddetta zona d’ombra. Per realizzare il particolare specchio, i dati elaborati dal software messo a punto da Hicks vengono inviati alla società canadese B-Con Engineering. Quest’ultima, grazie all’impiego di una particolare fresatrice, modella lo specchio di alluminio, lucidandolo fino a ottenere una superficie liscia come un diamante. L’intera operazione richiede un intero giorno lavorativo. Link per approfondimenti

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: