L’aspirina per prevenire danni al fegato

Una semplice aspirina potrebbe essere d’aiuto per combattere diversi problemi del fegato, danneggiato magari da abuso di droghe, alcol o sovrappeso. Ne è testimonianza una prova di laboratorio effettuata su alcuni topi, nei quali la somministrazione dell’aspirina ha ridotto la mortalità causata da overdose di acetaminofene, meglio conosciuto come paracetamolo. Dal momento che l’aspirina sembra quindi utile per ridurre le lesioni indotte da stati infiammatori, Wajahat Mehal, professore del dipartimento di immunobiologia della Yale School of Medicine, pensa che possa avere anche un ruolo importante per prevenire e curare danni al fegato, causati da fattori non infettivi come droghe, alcool etc. Farmaci che finora sono stati messi al bando per la loro tossicità epatica, potrebbero essere presto riproposti in combinazione con l’aspirina, aprendo così la strada a nuove cure. La ricerca prosegue, si attende di avere delle risposte definitive dai prossimi test di laboratorio. Fonte e approfondimenti

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: