Onde ad ultrasuoni per aiutare a risolvere problemi di trombosi

L’utilizzo degli ultrasuoni può aiutare a dissolvere le placche presenti nel sangue, tipicamente segno di trombosi. A quanto pare il procedimento riesce a fare meglio di qualunque altro farmaco impiegato per evitare e/o dissolvere pericolosi emboli. Questo è quanto emerge da uno studio condotto presso la Emory University di Atlanta. Fonte e approfondimenti

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: