Ragazza americana riesce a vivere 118 giorni senza cuore

Una teen-ager del South Carolina, D’Zhana Simmons è sopravvissuta per circa 4 mesi senza che il suo cuore naturale funzionasse, bensì collegata a una macchina capace di pompare il sangue nel corpo, sopperendo alla mancanza dell’organo naturale. Il 2 di luglio la ragazza aveva avuto un trapianto di cuore presso il Miami’s Holtz Children’s ma il nuovo cuore non aveva risposto così come doveva e, quindi, è stato rimosso e sostituito da una pompa meccanica prodotta dalla Thoratec Corp. Il dott. Marco Ricci, dell’equipe pediatrica che ha seguito la ragazza, ha dichiarato: “si tratta del primo caso in cui una ragazza, in età così precoce, viene totalmente privata del suo cuore in attesa di un trapianto. Sovente, infatti, il cuore, anche se malato viene comunque lasciato al suo posto e le pompe meccaniche vengono inserite come supporto. In questo caso, invece, l’organo umano è stato completamente rimosso“. Il 29 ottobre alla ragazza è stato trapiantato un nuovo organo.

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: