Scoperta proteina che stabilisce la colorazione dei fiori

Grazie a una ricerca olandese (a cui hanno partecipato anche le Università di Lecce e Perugia), e condotta da una nostra connazionale, Francesca Quattrocchio, è stato possibile individuare e clonare una particolare proteina capace di far assumere ai fiori la colorazione più gradita. Sarà così possibile creare rose, geneticamente modificate, in grado di dar vita a petali di colore blu. Lo studio è stata pubblicato sul magazine Nature Cell Biology e dimostra come sia possibile manipolare il gene che produce la proteina PH5. L’esperimento è stato svolto su una petunia, dando così luogo a dei petali che viravano il loro colore dal rosso al blu. La ricercatrice Quattrocchi ha spiegato che il processo ha luogo grazie a un preciso controllo di acidità dei vacuoli; se il loro ambiente è acido si avranno dei petali di colore rosa/rosso, basso livello di acidità comporta, invece, colorazioni bluastre.

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: