Scienziati scoprono per caso come recuperare la memoria persa

Alcuni scienziati si sono imbattuti per caso in una scoperta che potrebbe dare nuova speranza a pazienti affetti dal morbo di Alzheimer e di altre patologie che causano la perdita di memoria. Durante uno studio su 30 pazienti sofferenti di obesità si è notato che l’innesto di alcuni elettrodi in determinate porzioni del cervello afferenti l’ipotalamo, con conseguente stimolazione degli stessi ha sortito in alcuni degli stessi l’affiorare di ricordi risalenti a 30 anni prima. Il professor Lozano, neurochirurgo al Toronto Western Hospital in Canada,  ha dichiarato: “Si tratta del primo caso in cui degli elettrodi impiantati nel cervello hanno sortito l’effetto di far risvegliare la memoria“. Link per approfondimenti

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento: