Un metodo veloce e pratico per pulire l’argenteria

Come pulire un oggetto d’argento? Esistono diversi prodotti che possono essere utili ma tanto vale esporre un metodo veloce, pratico e che non richiede chissà quali “ingredienti”. Serve un contenitore di alluminio da riempire con acqua calda e sale fino,  nel quale riporre per qualche minuto l’oggetto d’argento da ripulire. Grazie ad una reazione chimica, l’ossido d’argento, ovvero quella patina antiestetica che ricopre l’oggetto, sarà presto rimosso

4 commenti:

  1. Serena, 5. gennaio 2008, 16:18

    In effetti è un ottimo metodo, se non si trova un recipiente di alluminio si può anche pensare di rivestire internamente un recipiente con della carta stagnola. L’effetto è uguale. Invece del sale è anche possibile utilizzare del bicarbonato di sodio.

  2. vegakiss, 7. gennaio 2008, 0:02

    Ma le pentole non sono in alluminio quelle che non sono in acciaio?

  3. guyst, 7. gennaio 2008, 7:29

    La reazione avviene tra l’alluminio e l’ossido di argento….l’acciao non serve a nulla

  4. Andrea, 15. giugno 2008, 16:02

    La formula citata sopra è incompleta, il procedimento da seguire è questo:
    1.vaschetta di alluminio o carta stagnola
    2.portare l’acqua al punto di ebollizione
    3.per ogni 100ml di acqua, un cucchiaino di sale e bicarbonato
    4.lasciare per 1 ora
    5.servirsi di un panno e passare energicamente sopra l’oggetto con un pò di bicarbonato
    6.lavare con acqua.
    Formula presa da libro di chimica, spero di esservi stato di aiuto.

Scrivi un commento:

(c) 2008 Virtual Studio Lab | P.Iva: 02864640780
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Cosenza - nro. 836 del 17 luglio 2008