EaseUS Data Recovery Wizard Professional 12.0. Un potentissimo tool per recuperare file di ogni tipo

Gli archivi cartacei che un tempo affollavano librerie di casa e ufficio, cominciano ad essere un ricordo, la digitalizzazione dei documenti e delle fotografie ha ormai preso il sopravvento. Ai faldoni che racchiudevano documenti di ogni sorta, ora si preferisce utilizzare capienti hard-disk, SSD, sistemi RAID, memorie USB, smartphone etc.

Se da un lato tutto è diventato più semplice, non solo per effettuare delle ricerche, ma anche nell’atto pratico di organizzare il materiale, dall’altro ci si pone a un serio rischio di perdita dei dati, documenti molto importanti, foto con ricordi di famiglia e via discorrendo. Il tempo, la cattiva custodia dei supporti, la semplice usura, l’attacco da parte di virus e malware, possono infatti compromettere seriamente hard-disk e affini, a questo aggiungiamo il fatto che, incautamente, possiamo essere noi stessi causa del danno, con cancellazioni accidentali di file o cartelle nonché di un frettoloso svuotamento del cestino. Quando il danno è fatto non ci resta che trovare uno strumento per tentare il recupero dei dati. Una valida soluzione software è quella proposta da EaseUS con il suo Data Recovery Wizard Professional 12.0  

Il tool per ambienti Microsoft Windows è uno dei più affidabili presenti in commercio, consente un agevole recupero dei dati anche a chi non avvezzo con la tecnologia, offrendo delle procedure guidate e intuitive che può mettere in atto anche un neofita.

EaseUS Data Recovery Wizard Professional 12.0  consente Il recupero dei dati finanche da hard-disk che sono stati formatti oppure danneggiati, così come da dispositivi non necessariamente assimilabili a un PC: fotocamere digitali, smartphone, videocamere di sicurezza, player multimediali…

Una delle caratteristiche che porta EaseUS Data Recovery Wizard Professional 12.0  a un gradino più in alto rispetto alla concorrenza, è quella di poter creare un supporto di boot per recuperare file e documenti da dispositivi che hanno problemi di avvio, ad esempio un disco di sistema che non esegue più il boot di Windows, così come quello di visualizzare un anteprima di file audio/video da recuperare, garantendo una migliore qualità dei file video recuperati.

Come funziona

Una volta avviata l’applicazione, possiamo optare per la ricerca dei file cancellati su una memoria riconosciuta dal sistema, oppure specificare una posizione alternativa. Il software avvierà una scansione rapida alla ricerca dei file da recuperare, insistendo poi ulteriormente con un secondo passaggio più approfondito (“Scansione profonda”), che nella release 12 del software, l’ultima disponibile al momento in cui scriviamo, garantisce una ricerca ancora più veloce ed esaustiva. Individuati i file da recuperare, il tool ce li prospetterà dandoci modo di scegliere agevolmente quali di questi riprendere, basterà quindi una semplice spunta e un clic sul pulsante Recupera per avviare il processo di ripristino.


Dove trovo EaseUS Data Recovery Wizard Professional

Puoi scaricare l’ultima versione del potente tool di recupero dei dati, direttamente dal sito ufficiale. Sul sito è possibile effettuare il download di una versione di prova che permette all’utente di testare tutte le capacità del software prima di procedere con l’acquisto di una licenza completa che, tra l’altro, garantisce aggiornamenti gratuiti e supporto tecnico a vita.

 

Commenti