Ricercatori NASA mettono a punto aereo elettrico a decollo verticale

Gli scienziati del NASA Langley Research Center hanno progettato e realizzato un interessante velivolo elettrico dotato di ben dieci motori. Nella sezione di coda posteriore del velivolo sono posti due motori in grado di far decollare il velivolo verso l’alto, permettendogli di compiere le medesime operazioni che si svolgono normalmente con un elicottero. Una volta in aria le sezioni dell’ala e della coda possono essere spostate in configurazione “normale” e far viaggiare l’aereo in orizzontale.

Il prototipo, battezzato GL-10 Greased Lightning, è dotato di un’apertura alare di 10 piedi (3 metri), ha compiuto il suo primo volo, comunque ormeggiato tramite opporti cavi di acciaio, il 19 Agosto scorso in occasione del National Aviation Day. Nella giornata di ieri, invece, il velivolo, nelle prove in Virginia – senza pilota a bordo – ha dimostrato tutte le sue capacità di volo. In merito all’esperimento compiuto, Bill Fredericks, ingegnere aerospaziale, si è così pronunciato: “durante le prove di volo abbiamo correttamente fatto decollare il velivolo in verticale e farlo poi volare così come un aereo convenzionale, le operazioni sono perfettamente riuscite in tutti i cinque voli di prova effettuati”.


Dell’aereo a decollo verticale, la NASA ha prodotto 12 prototipi con caratteristiche diverse; il piano originale era quello di sviluppare un drone con un’apertura alare di 20 piedi (6 metri) alimentato da motori elettrici e diesel, ma il team ha poi voluto testare una versione più piccola, radiocomandata e con un’apertura alare di 10 piedi (tre metri).

Commenti