Motore di plastica per costruire auto più leggere e con consumi ridotti

Le più grandi case automobilistiche stanno concentrandosi nel cercare di ridurre i consumi, per farlo cercano di alleggerire le vetture, rendendole meno pesanti, più snelle e quindi in grado di consumare meno carburante. Proprio nell’ottica di rendere le vetture quanto più leggere possibili, gruppo di ricercatori del Fraunhofer ha trovato un modo per creare un motore di automobile realizzato in plastica. Leggerissimo – solo i pistoni sono in metallo – il motore pesa il 20 per cento in meno rispetto ai tradizionali motori.

In realtà l’idea dell’impiego di materie plastiche per costruire i motori non è rivoluzionaria, primi esperimenti sono già stati condotti negli anni ottanta, ma la produzione di materiali plastiche speciali all’epoca era molto dispendiosa. Ora, però, i ricercatori del Fraunhofer hanno messo a punto un modo per creare un alloggiamento di motore in plastica che può resistere alle alte temperature, pressioni e vibrazioni senza perdere resistenza, espandendosi e contraendosi così come avviene per il metallo circostante e con costi contenuti. Nella nuova tipologia di motore sono ancora presenti delle componenti metalliche, ma la maggior parte di esso è realizzata con plastica a fibra rinforzata.

Un motore di plastica può essere fabbricato con lo stesso costo di un motore tradizionale,  rendendo quindi possibile il suo impiego su larga scala. Il team di sviluppo sta ora perfezionando il prototipo per ottimizzarne ogni aspetto.

Commenti