Apple non offre il supporto per Windows 7 in Boot Camp sui nuovi MacBook Pro e Air

In occasione dell’evento “Spring Forward” tenutosi un paio settimane fa, Apple ha presentato il nuovo MacBook e aggiornato i MacBook Air e Pro con nuove CPU, ma le novità non sembrano essere solo queste, infatti, dalla documentazione ufficiale di supporto a Boot Camp (il software che permette al Mac di avviare in modo nativo Windows su hardware Mac), si apprende che i nuovi dispositivi di Cupertino non supportano più l’esecuzione di Windows 7. Nel 2013 Apple aveva già abbandonato il supporto per Windows 7 sul Mac Pro e ora sembra proprio che voglia estendere questa scelta anche ad altri dispositivi. Il supporto sarà a quanto pare garantito per Windows 10, il cui rilascio ufficiale è previsto entro l’estate.

Commenti