Google conferma che l’USB Type-C arriverà anche sugli smartphone Android

Dell’USB Type-C se ne parla da tempo, ma in questa ultima settimana sembra che i colossi dell’informatica abbiano deciso di spingere molto lo standard, lo ha fatto Apple, integrando la tecnologia nel suo nuovo MacBook, così come Google che ha svelato la sua seconda generazione di Chromebook Pixel, anche essa dotata della nuova porta. La stessa Microsoft, lo scorso mese ha confermato che Windows 10 includerà il supporto USB Type-C al momento del lancio.

Lo USB di tipo C, basato sulle specifiche di USB 3.1, non ha ancora raggiunto il mercato di massa, ma dopo l’adozione da parte di questi colossi sarà sicuramente lo standard che segnerà i nuovi prodotti che saranno commercializzati in questo e nel prossimo anno. Ciò diventa ancora più plausibile se si pensa che in un video promozionale sullo standard, mostrato in occasione della presentazione del Chromebook Pixel, Adam Rodriguez, product manager di Google ha rivelato che l’azienda sta lavorando per portare il connettore sui suoi dispositivi Chrome OS e suoi nuovi smartphone Android (il Nokia N1 Android rilasciato alla fine dello scorso anno già integrava una porta USB Type-C).


“Siamo molto impegnati su USB Type-C” ha riferito Rodriguez, “aspettiamo di vedere questa tecnologia nei prossimi Chromebook e telefoni Android“.

Il connettore di tipo C reversibile può essere collegato in entrambi i versi, così come già avviene per il connetto Lightning di Apple, inoltre, lo standard USB 3.1 supporta velocità che possono raggiungere i 10Gbps, due volte quella di USB 3.0, velocità che in ambito mobile farà gola a molti.

Commenti