Facebook elimina l’emoticon e lo status “Mi sento grasso” (feeling fat)

Grazie a una petizione online avanzata su Change.org, petizione che in poche ore ha ricevuto più di 16mila sottoscrizioni, Facebook è stata costretta a eliminare l’emoticon e lo status “Mi sento grasso” (“feeling fat”), dalle opzioni degli utenti (non compare nella versione italiana del social network), che appare tra le opzioni degli utenti di Facebook quando cliccano sul pulsante “mi sento”. Secondo la petizione, si tratta di un chiaro modo per trasmettere un messaggio negativo relativamente al fatto di vergognarsi del proprio corpo.

Facebook ha così commentato l’episodio: “Abbiamo accolto la voce dei nostri utenti che giudicano lo status ‘mi sento grasso’ un’azione mirata a rafforzare immagine negativa del corpo, particolarmente per le persone alle prese con disturbi alimentari. Così stiamo rimuovendo questo status dall’elenco di opzioni”.

Sempre nella giornata di ieri Facebook ha anche annunciato la prossima chiusura del social network FriendFeed (acquisito nel 2009), la chiusura avverrà ufficialmente il 9 aprile 2015. Il “piccolo” social network non ha spiccato il volo, l’utenza è molto bassa e nonostante gli sforzi di Facebook non ha portato i risultati sperati.

Commenti