Il riscaldamento globale accelera in modo vertiginoso

Un’analisi dei cambiamenti climatici che si verificano nel corso di diversi decenni suggerisce che tali variazioni stanno avvenendo più velocemente rispetto ai livelli storici e con una forte accelerata. La Terra sta entrando in un periodo di cambiamento climatico che sarà probabilmente più veloce di quello che si è verificato naturalmente negli ultimi mille anni. A lanciare l’allarme è il Pacific Northwest National Laboratory. Nei loro studi gli scienziati hanno analizzato e stimato l’aumento della temperatura nel corso dei decenni, piuttosto che dei secoli, così da avere un dato più realistico e più vicino al nostro viver quotidiano. Nel complesso, il mondo si sta riscaldando a causa dell’aumento di emissioni di gas a effetto serra che intrappolano il calore del sole. Entro il 2020, nell’emisfero settentrionale del nostro pianeta, l’aumento della temperatura media ogni dieci anni sarà di 0,25°C, più del doppio rispetto ai 900 anni precedenti il XX secolo.

Il nuovo studio ha inizialmente calcolato quanto velocemente le temperature sono variate tra il 1850 e il 1930, un periodo storico in cui la quantità di gas combustibili fossili presenti nell’atmosfera era molto bassa. Questo dato è stato poi confrontato con i dati inerenti la variazione della temperatura negli ultimi 2.000 anni, dati ottenuti studiando gli anelli degli alberi, i coralli e il carotaggio del ghiaccio.

L’aumento della temperatura è costante e sempre più accelerato. La line grigia nel grafico mostra l’andamento della temperatura a livello globale.

L’aumento della temperatura è costante e sempre più accelerato. La line grigia nel grafico mostra l’andamento della temperatura a livello globale.

Steve Smith, del Pacific Northwest National Laboratory di Washington ha spiegato: ”Il mondo sta appena iniziando a vivere una nuova era dove i tassi di variazione della temperatura sono costantemente maggiori rispetto ai valori storici” e continua :”Abbiamo bisogno di capire meglio quali saranno gli effetti e come prepararci per affrontarli al meglio”.

Commenti