Stampa 3D. Ingegneri australiani creano il primo motore aereo jet al mondo

Ingegneri della Monash University in Australia e dell’Amaero Engineering hanno stampato in 3D il primo motore aereo jet al mondo. I ricercatori hanno smontato un motore esausto e iniziato la riproduzione pezzo per pezzo di uno nuovo motore meno costoso nella realizzazione, più leggero e più efficiente nei consumi.

Per stampare in 3D un primo motore il team di ricercatori ha impiegato circa un anno; un secondo esemplare è stato invece realizzato in tre mesi, quest’ultimo è attualmente esposto presso l’Australian International Airshow a Avalon (Melbourne). I ricercatori stanno lavorando a un terzo motore che utilizza materiali ancora più leggeri. La nuova tecnologia consentirà anche la produzione di componenti e parti di ricambio nel giro di giorni invece dei classici mesi.

Amaero Engineering spera di riuscire ad avere una certificazione sulle produzione entro i prossimi tre anni, nel frattempo l’azienda ha stipulato contratti con Boeing e Airbus per testare ed esplorare il mondo della stampa 3D nel contesto aerospaziale.

Simon Marriott, CEO di Amaero Engineering, in una dichiarazione rilasciata a Reuters spiega: la nostra tecnologia “consentirà alle aziende aerospaziali di ridurre i loro cicli di sviluppo, stiamo infatti ottimizzando i tempi realizzando prototipi di motori tre o quattro più velocemente del normale”.

La stampa 3D, oltre a velocizzare i tempi di produzione, permette agli ingegneri di progettare soluzioni più complesse che sarebbe complicato realizzare con la classica linea di produzione. Per stampare i motori 3D è stato impiegato un laser ad alta potenza che fonde polveri di alluminio, titanio, nichel e altri materiali che, sciolti, vengono depositati strato dopo strato fino al completamento del modello.


Per la realizzazione dei motori i ricercatori avrebbero impiegato una stampante 3D Concept Laser x line 1000R, la più grande macchina al mondo per fusione laser selettiva che offre un campo di lavoro di 630x400x500 mm.

Commenti