Apple sempre più green. Aperta in California un’immensa centrale a energia solare

Apple vuole rendere i suoi negozi e attività commerciali della California completamente “green”, sfruttando fonte energetiche alternative e naturali. Proprio in quest’ottica l’azienda di Cupertino, in occasione della conferenza Goldman Sachs Technology, per voce del suo CEO, Tim Cook, ha fatto sapere di aver investito 850 milioni di dollari in una farm di energia solare costruita nella contea di Monterrey.

Il progetto da 1.300 ettari, realizzato in partnership con First Solar, basterà a sostenere tutte le attività in essere di Apple in California: negozi al dettaglio (52 in tutta la California), il nuovo campus (che dovrebbe essere completo entro il 2016), uffici esistenti e data center a Newark. Cook spiega: “Ad Apple siamo consci del cambiamento climatico che la Terra sta vivendo, è finito il tempo di parlarne, ora bisogna agire. Stiamo compiendo questo passo perché è giusto farlo, un investimento che, nel tempo, si tradurrà anche in maggiori risparmi economici per l’azienda. Ci aspettiamo di avere un risparmio molto significativo, c’è un bel divario di prezzo tra l’energia rinnovabile e quella prodotta normalmente”.

Il progetto dovrebbe garantire la produzione di 130 megawatt di energia solare, tanto per soddisfare il fabbisogno energetico mediamente di 50mila abitazioni. I gruppi ambientalisti hanno ovviamente reagito positivamente alla notizia. “Negli ultimi due anni Apple ha dimostrato grande impegno nella produzione di energie rinnovabili, il tutto lavorando con un’incredibile velocità” ha dichiarato Greenpeace in un comunicato che continua dicendo: “Apple ha ancora tanto lavoro da fare per ridurre l’impatto ambientale ma con l’urgenza che richiede la nostra crisi climatica, lo stesso dovrebbero fare anche tante altre grandi aziende”.

Progetti di questo tipo non sono nuovi ad Apple, l’azienda ha infatti diverse altre farm solari, recentemente aveva annunciato un altro progetto simile in Arizona, utile per alimentare la farm dati dell’azienda.

Commenti