Google raggiunge accordo con Twitter per integrare i tweet degli utenti nei risultati delle ricerche

Secondo quanto riportato da Bloomberg, Twitter avrebbe raggiunto un accordo con Google per avviare l’integrazione dei tweet nei risultati di ricerca di BigG.
Le due aziende, secondo quanto riferito, stanno già collaborando per rendere il servizio attivo in un futuro molto prossimo. La nota riferisce che Twitter non riceverà eventuali introiti pubblicitari per la collaborazione, avrebbe invece un accordo di licensing che prevede un pagamento da parte di Google a Twitter, a fronte dell’accesso ai tweet di quest’ultima. Un accordo simile era già stato raggiunto qualche anno fa, nella fattispecie tra il 2009 e il 2011, rapporto poi interrotto da Twitter perché ritenuto troppo invasivo e capace di ridurre drasticamente le visite al social network.

Insomma, Google cerca di ripercorrere la strada già fatta da Bing di Microsoft che aveva già chiuso un accordo simile con Twitter.

Fino ad oggi Google per catalogare i tweet analizzava costantemente i messaggi pubblicati su Twitter procedendo poi all’indicizzazione, un processo troppo arzigogolato, dispendioso in termini di risorse e non sempre infallibile. Grazie all’accordo, Twitter spera di ingrandire il numero di iscritti alla piattaforma, che oggi conta 284 milioni di iscritti e che negli ultimi mesi soffre di pochissima crescita. Naturalmente, non tutti i tweet verrebbe indicizzati e proposti come risultato delle ricerche in Google, della ricerca farebbero parte solo i tweet più recenti e solo quelli con una quantità elevata di condivisioni.

Al momento la notizia non è stata commentata né da Google né da Twitter.

Commenti