Microsoft Hololens, gli occhiali che portano il mondo virtuale nella realtà

Nella giornata di ieri Microsoft ha mostrato molte delle novità che saranno presenti in Windows 10, ma l’attenzione di molti è stata catturata da un nuovo prodotto che la casa di Redmond ha presentato in pompa magna: Hololens. Già conosciuto agli addetti del settore con nome in codice “Project Baraboo”, si tratta di un visore a realtà aumentata che permette di catapultare nel mondo reale oggetti tridimensionali e di interagire con gli stessi virtualmente. A chi li indossa appariranno in sovrimpressione agli oggetti osservati, altri elementi virtuali – gli ologrammi – con i quali sarà possibile interagire così come se si trattasse di oggetti reali; ad esempio osservando la porta del frigorifero potrebbe apparire sulla stessa una lista di cosa comprare, così come osservando una parete del soggiorno vuota potrebbe materializzarsi un video della partita di calcio. Tutto gira intorno alla tecnologia Microsoft Windows Holographic e l’interazione con il mondo 3D sarà possibile con le mani, ma anche con la voce e con i movimenti oculari.

Gli occhiali sono dotati al loro interno di processore, anche grafico, e riescono quindi ad agire in totale autonomia senza l’ausilio di hardware esterno; al loro interno anche un sistema per la riproduzione di audio tridimensionale. La fotocamera che equipaggia il visore offre un angolo di visuale di 120 gradi.


Così come per un computer, anche per gli Hololens gli sviluppatori avranno a disposizione un apposito framework (integrato in Windows 10) che consentirà loro di progettare e creare applicazioni ad hoc per i rivoluzionari occhiali. Diverse applicazioni sono già in fase di sviluppo, tra queste anche un software che permette di disegnare progetti e poi realizzarli con una stampante tridimensionale. Un altro progetto già realizzato e che Microsoft ha annunciato durante la conferenza è Minecraft per HoloLens.

Gli occhiali di Microsoft sono talmente interessanti e così tecnologicamente avanzati che la NASA ha deciso di utilizzarli per diversi esperimenti in programma. La stessa NASA ha collaborato allo sviluppo del progetto di Microsoft. E sempre come riferimento la NASA, ha un video realizzato da Microsoft in cui si vede una persona utilizzare gli Hololens per camminare virtualmente sul suolo marziano; le immagini provenienti da Curiosity sono state elaborate per realizzare un paesaggio marziano nel quale l’utilizzatore è stato virtualmente catapultato, un’esperienza incredibile a detta di chi ha avuto modo di provare questa fantastica esperienza.

Microsoft ha fatto sapere che il prodotto sarà disponibile per il lancio ufficiale di Windows 10, previsto per l’autunno di quest’anno.

Commenti