Il film su Steve Jobs inizia le riprese nel suo garage di infanzia

All’inizio di questa settimana, la troupe cinematografica incaricata di girare il film su Steve Jobs, ha raggiunto la casa d’infanzia del pioniere di Apple, a Los Altos, in California. Il garage dell’abitazione è stato sistemato così come era quando era 40 anni fa, quando Steve Jobs e Steve Wozniak vi lavorarono per costruire il primo computer Apple. Il locale è pronto per ospitare le prime riprese del film, che sarà girato anche in altre località che hanno segnato la vita dell’ex guru di Apple, tra queste San Jose e Berkeley.

La pellicola, sceneggiata da Aaron Sorkin – già noto per “The Social Network” – e diretta dall’inglese Danny Boyle – The Millionaire (2008), Trainspotting (1996) e 127 ore (2010) – trae ispirazione dalla biografia di Jobs scritta da Walter Isaacson nel 2011. Il parto non è stato semplice: il progetto iniziale era targato Sony Pictures, poi è però passato alla Universal Pictures che, per ottenerne i diritti, pare abbia dovuto pagare una cifra che si aggira intorno ai 30 milioni di dollari.

Il ruolo di Jobs, inizialmente proposto e rifiutato da Leonardo Di Caprio e Christian Bale sarà interpretato da Michael Fassbender, mentre Seth Rogen sarà Steve Wozniak.

L’ex CEO di Apple, John Sculley, sarà interpretato da Jeff Daniels, Perla Haney-Jardine interpreterà invece la prima figlia di Jobs, Lisa; Kate Winslet rivestirà un ruolo non ancora reso pubblico ma che dovrebbe essere quello di Laurene, la moglie di Jobs.

Le riprese nel garage che 40 anni fa vide Jobs e Wozniak lavorare sul primo progetto del computer Apple.

Commenti