Lo pneumatico del futuro nasce da un contest di Hankook

L’azienda Hankook, produttrice di pneumatici, ogni due anni propone un contest denominato “Hankook tire Design Challenge”, un evento dedicato alle idee innovative a riguardo dei  pneumatici. Il concorso 2014 è stato organizzato con la collaborazione dell’Università di Design, Ingegneria e Business di Pforzheim, in Germania (il precedente aveva invece visto come alleato l’Università di Cincinnati, negli USA); gli studenti del facoltà di laurea magistrale in design dei trasporti sono stati così invitati a progettare pneumatici innovativi sulla base della propria visione delle autovetture del futuro.
Il primo premio è andato al progetto “Dakar” realizzato da Samir Sadikov. Lo studente ha proposto uno pneumatico hi-tech pensato per le condizioni estreme di uno dei rally di automobilismo e motociclismo più famosi al mondo, il rally Dakar appunto. Lo pneumatico, costituito da singoli elementi esagonali ad incastro, con ogni elemento contenente la propria aria pressurizzata, riesce ad adattarsi su strada e fuoristrada, fornendo maggiore aderenza e trazione. In caso di percorsi accidentati, gli elementi esagonali che compongono la ruota si separano gli uni dagli altri espandendosi garantendo così il massimo comfort e la massima aderenza. In aggiunta, in caso di foratura, non sarà più necessario sostituire la gomma, ma riparare il singolo elemento esagonale danneggiato, una soluzione, questa, che porterebbe il pilota a guadagnare minuti preziosi nel compiere il percorso di gara. Un progetto che secondo il suo ideatore “si adatta anche alle auto e agli autocarri standard”.


Commenti