BlackBerry collabora allo sviluppo di uno smartphone che si auto-distrugge

BlackBerry sta collaborando alla realizzazione di uno smartphone, chiamato “Black Boeing”, progettato per auto-distruggersi e che potrebbe essere impiegato dal dipartimento della sicurezza e da enti governativi che hanno bisogno di proteggere le comunicazioni e i dati. L’annuncio è stato dato nella giornata di ieri dal CEO di BlackBerry, John Chen: “Siamo lieti di annunciare che Boeing (la famosa azienda aerospaziale) sta collaborando con BlackBerry per fornire una soluzione mobile sicura per un dispositivo Android che utilizza la nostra piattaforma BES 12” ha dichiarato Chen in occasione di una videoconferenza a riguardo dei risultati trimestrali dell’azienda. BlackBerry è sempre stata alla ribalta per quanto riguarda la sicurezza, la sua piattaforma BlackBerry Enterprise Service (o BES 12) – la soluzione EMM che gestisce in sicurezza i dispositivi (anche Google Android e iOS di Apple) di tutte le più importanti piattaforme aziendali mobile – è il fiore all’occhiello dell’azienda.  Il Black Boeing sarebbe dovuto nascere già nel 2012, gira su sistema operativo Android e ospita due SIM. Tutte le chiamate effettuate col telefono sono crittografate; equipaggiato con uno scanner biometrico e ricetrasmettitori satellitari è anche dotato di un particolare dispositivo anti-manomissione che cancellerà ogni suo dato se qualcuno cerca di manomettere il case del dispositivo.

Commenti