Ex ingegnere capo di Microsoft Internet Explorer lascia l’azienda

Dean Hachamovitch — l’uomo che ha curato lo sviluppo di Internet Explorer per più dieci anni — ha lasciato Microsoft. Hachamovitch ha annunciato la notizia in un breve post, in cui egli si è detto “pronto a godere di un punto diverso della vita e del mondo hi-tech”. Hachamovitch entrò in Microsoft nel 1990 diventando ingegnere capo del progetto Internet Explorer nel 2003. All’epoca il browser Microsoft era protagonista indiscusso, arrivando a spazzare via il blasonato Netscape. Forse, cullandosi del successo ottenuto, Microsoft non ha però sviluppato più di tanto il browser, lasciando campo libero alla concorrenza; tre anni dopo, infatti, Mozilla Firefox iniziò la sua ascesa facendo perdere grosse fette di mercato al colosso di Redmond. Hachamovitch fu riassegnato dalla sua posizione nel team di Internet Explorer alla fine dello scorso anno, contestualmente alla partenza da Microsoft di Steven Sinofsky, ex presidente delle divisioni Windows e Windows Live, avvenuta poche settimane dopo il lancio di Windows 8. Sotto la guida di Hachamovitch, il team di Internet Explorer non ha mantenuto i ritmi dei concorrenti, adottando in ritardo le soluzioni proposte da altri concorrenti come, ad esempio le estensioni del browser di Google Chrome.

Commenti