Apple brevetta sistema di sicurezza che coinvolge il Touch ID

Apple avrebbe in serbo funzionalità aggiuntive per il suo Touch ID, il sensore biometrico che equipaggia gli ultimi dispositivi della casa di Cupertino; lo si evince da un nuovo brevetto accreditato al co-fondatore di AuthenTec (società fagocitata da Apple per la realizzazione dei Touch ID), Dale R. Setlak, e portato alla ribalta dal sito AppleInsider. La nuova funzionalità permetterebbe agli utenti di utilizzare le dita sul sensore Touch ID per controllare una sorta di congegno per cassaforte visibile sullo schermo del dispositivo, un metodo alternativo di sblocco dello smartphone/tablet che combina l’autenticazione delle impronte digitali con un ulteriore livello di sicurezza. In buona sostanza, per sbloccare il dispositivo non basterà più solo riconoscere le impronte digitali del suo possessore ma sarà necessario sbloccare una sorta di “serratura digitale”. Qualche tempo fa diversi “smanettoni” si sono avventurati nel cercare di beffare il sistema biometrico di Apple, riuscendo, con del semplice silicone, a creare un calco delle dita del possessore del telefono in grado di sbloccare le funzionalità del dispositivo. Apple ora sembra voler mettere un punto su questo aspetto strettamente legato alla sicurezza dei suoi device.

Brevetto Apple touchID

Commenti