BitTorrent presenta il progetto Maelstrom, il primo browser basato su torrent

BitTorrent, ha annunciato oggi il primo browser basato su torrent. Si chiama “Progetto Maelstrom”, al momento è disponibile in versione alpha per un ristretta cerchia di tester invitati alla prova della nuova applicazione che ne testeranno usabilità e affidabilità. ”Si tratta del primo passo verso un web veramente distribuito, che non si basa su server centralizzati” ha dichiarato un portavoce dell’azienda. Il browser Maelstrom servirà le pagine web direttamente dal computer dei suoi utenti, allo stesso modo di come funziona la condivisione di file sulla rete BitTorrent, in cui non esiste un server centrale dove i file sono collocati ma dove ogni file risiede fisicamente su più computer degli utenti sparsi nel mondo. Insomma, per il web sarebbe una vera rivoluzione, che ribalta il concetto di web e che offre una nuova chiave di lettura e che, nel tempo, potrebbe cambiare radicalmente il modo di creare e far fruire i propri contenuti sulla rete Internet, magari incentivando anche la neutralità della Rete stessa.
Eric Klinker, CEO di BitTorrent CEO ha così commentato il rilascio di “Project Maelstrom”: “Crediamo che questo progetto ha il potenziale per contribuire a risolvere alcuni dei problemi più fastidiosi di Internet. Come possiamo mantenere Internet aperta e neutrale? Come fare per garantire che i nostri dati privati non vengano utilizzati da grandi aziende che stanno dietro il web? La risposta sta nella tecnologia distribuita da impiegare anche per le ricerche web, così come già funziona in modo eccellente su prodotti come BitTorrent”. Se siete interessati al progetto provate a iscriversi come tester. Oltre ai tester, BitTorrent è anche alla ricerca di ricercatori, agenzie, artisti, sviluppatori ed editori.

Commenti