Men1309, la molecola che distrugge i tumori solidi

È frutto della sperimentazione italiana la molecola Men1309. Soprannominata “anticorpo armato” e presentata lo scorso 25 novembre a Firenze; si fa letteralmente fagocitare dall’antigene per poi rilasciare nel tessuto compromesso dal tumore una tossina che distrugge la componente maligna. Per iniziare i test sugli esseri umani bisognerà attendere il 2016 ma i ricercatori della casa farmaceutica Menarini, in collaborazione con quelli di Oxford BioTherapeutics, che hanno sperimentato la molecola, sono abbastanza fiduciosi: in laboratorio, infatti, Men1309 ha dimostrato di intervenire positivamente sia sui linfomi Non Hodgkin, sia tumori solidi, in modo più incisivo su un sottotipo specifico di tumore della mammella. Lo sviluppo della molecola è frutto di un accordo del gruppo Menarini con Oxford Biotherapeutics (Obt) che prevede la ricerca di altri 3 “anticorpi armati” per un impegno di spesa di oltre 800 milioni di euro.

Commenti