È di IBM il supercomputer più veloce al mondo

Secondo quanto riportato dal sito Top500.org, il supercomputer Sequoia di casa IBM  “utilizzando il Linpack benchmark ha riportato un impressionante valore di 16,32 petaflop/s utilizzando ben 1,572,864 core”. Per fare un confronto, risulta circa 1,55 volte più veloce rispetto al supercomputer “K” realizzato in Giappone dalla Fujitsu. Oltre alla velocità, Sequoia strizza l’occhio anche al risparmio energetico, consumando “solo” 7,9 megawatt, contro “K” che ne consuma ben 12,6. Per la prima  volta dal novembre 2009, un computer realizzato in America prende il primo posto dei più veloci super computer al mondo. Sequoia è attualmente installato presso il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti del Lawrence Livermore National Laboratory in California.

Commenti