TDK sviluppa nuova tecnologia per raddoppiare spazio dei dischi rigidi

Gli SSD, sebbene molto efficienti per sostituire i classici hard-disk, hanno ancora un prezzo molto elevato e così, alcune grandi aziende del settore hanno deciso di investire nella ricerca per ottimizzare la capacità dei tradizionali dischi rigidi meccano-magnetici. La TDK ha annunciato di aver messo a punto una tecnologia che raddoppierebbe lo spazio di archiviazione dei normali dischi rigidi. Sostanzialmente, l’idea è che un laser, combinato con una nuova tecnica di costruzione dei piatti rigidi, può essere utilizzato per raddoppiare la quantità di dati che possono essere memorizzati su un piatto. La nuova tecnica, battezzata HAMR (Heat-Assisted Magnetic Recording), è stata utilizzata da TDK per creare un hard disk da 2 TB utilizzando un disco la cui capacità massima era di un solo terabyte.TDK non ha rilasciato nessuna dichiarazione in merito alla disponibilità della nuova tecnologia, né sui costi di commercializzazione. Fonte

Commenti