Apple starebbe pensando di integrare USB 3.0 nei suoi prossimi Mac

Lo standard USB 3.0, la nuova tecnologia di connettività ultra-veloce, è sempre più supportata da un numero crescente di periferiche, come hard disk esterni o chiavette USB. La nuova tecnologia sta diventando molto popolare, tanto che diversi produttori di schede madri già la adoperano, anche su modelli di fascia media. Al momento, l’unica grande casa che ancora non sembra aver sposato il nuovo standard, è Apple, il terzo più grande produttore di computer negli Stati Uniti, che ha invece investito sulla tecnologia Thunderbolt, sfruttando quanto di buono fatto da Intel che aveva da tempo lavorato sul nuovo standard (nome in codice LightPeak). Thunderbolt permette di avere una trasmissione bidirezionale dei dati a 20 Gbit/s, rispetto ai 5 Gbit/s di USB 3.0, unico neo, il costo dei cavi di trasmissione, ben $50 a cavo e le pochissime periferiche hardware che la adottato (è molto difficile trovare un HD esterno, ad esempio, in grado di offrire Thunderbolt come porta di comunicazione). In virtù di queste considerazioni, Apple starebbe pensando di offrire ai propri clienti anche la soluzione USB 3.0. Per quanto riguarda quando e come questo possa avvenire, non ci è ancora dato sapere. In molti pensano che entro fine dell’anno, comunque, assisteremo al rilascio dei primi Mac con USB 3.0. Fonte

Commenti