Un touchscreen che restituisce sensazioni tattili

Uno dei problemi dei dispositivi touchscreen è quello di non riuscire a restituire all’utente la sensazione tattile di premere qualcosa. Diversi utenti abituati a usare la tastiera per scrivere SMS non riescono a utilizzare una keyboard virtuale in egual modo, soprattutto quando non è possibile vedere lo schermo mentre si digita, tipicamente quando si è alla guida (anche se è sbagliatissimo farlo), si è impegnati in una riunione e non si vuol far capire che si è intendi a fare altro o in centinaia di diverse altre occasioni. Ora una nuova tecnologia, denominata Tesla Touch, messa a punto da Chris Harrison, un studente dottorando della Carnegie Mellon University potrebbe presto cambiare la situazione. L’idea è quella di creare una sorta di schermo in grado di creare sui polpastrelli degli utilizzatori delle vibrazioni con diverse frequenze, in grado così di “comunicare” a seconda dell’operazione svolta, delle sensazioni tattili diverse. Fonte

Commenti