L’Alzheimer si diagnostica con un l’esame della retina

Francesca Coredeiro , studiosa dell’University College di Londra in una recente intervista ha parlato di una nuova metodologia che consente di diagnostica l’Alzheimer grazie a un esame ottico. Il test, che presumibilmente sarà disponibile entro i prossimi cinque anni, permetterà così di scoprire i potenziali pazienti prima ancora che la malattia si manifesti nei suoi classici sintomi. L’esame prevede l’impiego di una sostanza fluorescente in grado di rivelare, a contatto con la retina, eventuali cellule cerebrali morte. Coredeiro  sottolinea, infatti, che la retina rappresenta una chiara mappa del cervello e quindi può rivelare diversi  particolari dello stesso. Fonte Ansa.

Commenti