Medico trova nel pene di un ragazzo indiano un pesciolino di 2 cm

Ha dell’incredibile la storia di un ragazzo indiano di quattordici anni. Ricoverato in ospedale per dolori lancinanti e ritenzione urinaria acuta, i medici Vezhaventhan e Jeyaraman hanno identificato all’interno della vescica un pesciolino di circa 1,5 cm di larghezza 2 cm di lunghezza. Secondo il ragazzo il pesce è scivolato nel pene mentre egli era nell’acquario a fare pulizie. Per rimuovere il pesce i medici hanno deciso di adottare una tecnica conosciuta come cistouretroscopia, purtroppo, il pesce era troppo scivoloso per essere agevolmente afferrato e quindi si è dovuto procedere all’adozione di una uretroscopia con annesso uno strumento che viene normalmente utilizzato per la rimozione di calcoli vescicali. Fonte

Al momento non sono presenti commenti.

Scrivi un commento:

(c) 2008 Virtual Studio Lab | P.Iva: 02864640780
Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Cosenza - nro. 836 del 17 luglio 2008

Numero iscrizione ROC 17477 del 03/10/2008