Troppa luce del sole può essere causa di suicidio?

Un gruppo di ricercatori svedesi, guidati da Karin Sparring Björkstén del Karolinska Institut, ha constatato come in Groenlandia, l’avvento dell’Estate, coincide con l’incremento del tasso di suicidi, con un picco massimo nel mese di giugno. I ricercatori ipotizzano che l’insonnia, causata dall’incessante luce del giorno, posso essere uno dei fattori che condizionano in modo deciso e forte la psiche dell’uomo. I dati presi in esame hanno considerato un arco temporale compreso tra il 1968 e il 2002. Gli autori ipotizzano che la luce del sole giochi un ruolo rilevante sul neurotrasmettitore denominato serotonina. Uno squilibrio di quest’ultimo può portare ad una maggiore impulsività che, in combinazione con la mancanza di sonno, spiega l’aumento dei tassi di suicidio durante il periodo estivo.  Secondo Björkstén,  “Le persone che vivono ad alte latitudini hanno maggiori difficoltà di adattamento alla luce. Durante i lunghi periodi di luce costante, è fondamentale mantenere il ritmo circadiano del sonno“.

Commenti