Denti cariati? Niente paura un gene potrà “ripararli”

Uno studio pubblicato sul magazine Proceedings of the National Academy of Sciences, e guidato dalla prof.ssa Chrissa Kioussi della Oregon State University, fa luce su come avviene la crescita dello smalto dei denti. Il team di ricercatori è infatti riuscito a individuare il particolare gene, il Ctip2, che si occupa della produzione delle cellule dello smalto. Inibendo lo stesso in alcune cavie da laboratorio, si è notato che la nuova generazione di topi nasceva con denti privi di smalto. Lo studio apre così le porte a nuove terapie che, ad esempio, consentiranno di dare nuova linfa a denti cariati, rovinati da traumi o, semplicemente, consumati dall’età. Fonte

Commenti